Fine di una storia: il dolore che si prova

Ogni fine di una storia porta uno stato di dolore. Nonostante il mondo moderno in cui viviamo, purtroppo per il malumore non esistono ancora antidoti. Pensa come ogni giorno l’amore è l’argomento sulla bocca di tutti; sguardi, relazioni, coppie casuali, rapporti fugaci, matrimoni, frequentazioni, convivenze, partner che tornano, partner che se ne vanno, innamoramenti, tradimenti, delusioni, litigi … tutti elementi di uno stesso gioco. Uno dei più influenti pensatori al mondo, Bauman, scriveva che evidentemente l’amore è l’unico gioco a cui, ognuno di noi, partecipa, a cui valga la pena partecipare, nonostante i rischi che comporta. In ogni storia d’amore ci sono due persone e ognuno di loro è la grande incognita delle equazioni dell’altro. In amore non esistono predizioni impeccabili, non esistono cose che si possono vedere prima del loro accadersi, non esistono prodotti pronti all’uso o soluzioni perfette, veloci, risolutive. Non esistono ingredienti definiti, grammi da aggiungere come nella ricetta di un dolce, tantomeno esiste la garanzia del “soddisfatto o rimborsato”.

Non si può imparare ad amare, tanto quanto non è possibile imparare l’elusiva e forse inesistente arte dell’auto-salvataggio, ovvero non rimanere impigliati e tenersi alla larga dal dolore che l’amore può provocare. A tempo debito colpisce, e in qualsiasi momento giunga, ti coglierà impreparato.

 

Fine di una storia: il dolore che si prova. Psicologo San Donà di Piave, Dr.ssa Ave 3484320654

 

Fine di una storia: il dolore che si prova

Se ti senti paralizzato è normale. Non sei un automa e tutti, nel momento in cui una relazione svolge al termine, abbiamo assaggiato la paura per il futuro, la paura di ricominciare da capo, il vuoto della situazione che stai vivendo. E’ una situazione che ti mette in difficoltà, dove provi dolore, dove non vivi, bensì sopravvivi e in modo scomodo. Allora ricorda, indipendentemente dalla tua età, tutto ciò può essere modificato. Capisco che il rischio di annegare nel dolore è forte, ti invade. Un abbandono, comunque una rottura di una relazione è simile ad una frana che coinvolge l’identità, è una ferita narcisistica dolorosa. È come se di colpo non si riuscisse a rispondere più ad una semplice e apparentemente scontata domanda: ”Io chi sono?”.

 

Fine di una storia: il dolore nella prima fase

Attraverserai delle fasi molto difficili e tenebrose in questo momento della tua vita, dove non sempre è facile rimanere, stare, fermarsi, e nello stesso tempo continuare a vivere, ma è d’obbligo per superare il dolore e ripartire da te stesso. Dal punto di vista teorico e scientifico quando un amore finisce, i processi della separazione sono riconducibile agli stessi processi del lutto (Bowlby). Subire una separazione, una rottura, un divorzio dal coniuge, un lutto, comporta vivere in modo similare, pattern universali. Parlo di un percorso che la persona intraprende, articolato in fasi, che si succedono le une alle altre: protesta, disperazione e distacco.

Oggi capiremo insieme il dolore che vivrai nella prima fase, la protesta, caratterizzata da reazioni a volte smoderate; pianto, grida, agitazione, ansia, panico. Quando veniamo lasciati, inconsapevolmente agiamo e reagiamo in questi modi. Di sottofondo c’è sempre una nostra sfumatura intenzionale e bisognosa di influenzare il ritorno della persona andata via. Spesso la prima fase è contraddistinta da un comportamento ossessivo, specialmente se quell’amore ha preso tutte le tue forze, ha preso la tua vita. Perchè? Perchè come in ogni amore che vivi, pensi sempre che sia quello “giusto”, quello che durerà in “eterno”, l’amore della tua vita, il tuo “per sempre”. E’ doloroso accettare che possa finire, che hai sbagliato, che ti sei sbagliato/a. Ed è normale avere qualche timida speranza di recuperare l’amore perduto, nessuno è propenso a spezzare il filo dell’unione, sentirne il dolore che tale rottura provoca e ricominciare, perchè è doloroso. […]

 

 

 

 

 

Ricomincio da me libro cartaceo - Mi ha lasciato, come ricominciare - Dr.ssa Ave Giada

 

Articolo estratto dal libro “Ricomincio da me” Dr.ssa Ave Giada.

Per info o ordini invia una mail a giada@avegiada.com o clicca qui

 

 

 

 

 

Ti ha lasciato ma il dolore passa. Come ricominciare dopo un momento difficile. Estratto dal Libro "Ricomincio da me" - Dr.ssa Ave Psicologo 3484320654.Ansia e paura. Dr.ssa Ave Psicologa. Impara che la paura di svenire quando siamo ansiosi, è un pensiero errato. Con un attacco di panico, non si può svenire