Bassa autostima: autostima psicologia e tempo

La tua autostima personale va a braccetto con la gestione che hai e che riesci ad avere, del tuo tempo. Soprattutto del tempo psicologico di cui ti parlo oggi.

Se soffri di bassa autostima, la dimensione del tempo psicologico è un tassello fondamentale!

 

 

VUOI UN AIUTO MIRATO e STRATEGIE PIU’ SPECIFICHE?

SCARICA GRATIS QUESTO VIDEO (clicca qui)

 

 

Fondamentale perchè incide sul benessere psico-fisico, sulla mentalità con cui affronti le giornate, sul tuo grado di auto-stima, sulla qualità dei tuoi pensieri.

 

 

 

 

 

 

Bassa autostima: cos’è e come riconoscerla

L’autostima è un risultato di tanti fattori e l’insieme di questi crea la cosiddetta “efficacia auto-percepita”.

Ovvero il livello in cui senti di valere o di essere capace secondo le tue credenze e sensazioni interne.

Le persone con bassa autostima ovviamente hanno questo livello pari a zero. 

Alcune caratteristiche salienti sono ad esempio la bassa opinione su se stesse, il continuo confronto con gli altri e la sensazione di inferiorità, la alta autocritica.

Queste sono infatti le frasi per antonomasia che si possono sentire o si dicono tali personalità: “non mi piace nulla di me”, “a stare bene con se stessi ci vuole forza”, “non sono degno di …”, “lui è più meritevole di essere felice rispetto a me”, “nessuno ascolta i problemi che ho”, “è colpa mia”, “una donna/ un uomo normale non starebbe mai con uno come me”…

Ciò porta queste persone ad essere sempre colpite a livello emotivo da qualunque tipo di fallimento o errore.

Come avessero una lente di ingrandimento, vivono gli eventi quasi sempre in una ottica negativa.

Nel senso che si riconosce una persona con bassa autostima dalla tendenza ad interpretare i commenti degli altri come critiche personali, dall’aver difficoltà relazionali e una tendenza generale al pessimismo.

 

Pensa che nel mondo del coaching, esistono dei “passi” affinchè ognuno di noi possa auto-stimarsi di più o imparare a farlo.

Parlo di dimensioni come l’accettarsi fisicamente, conoscere le proprie emozioni, saper parlare agli altri, imparare ad affermare se stessi etc… Molto spesso quindi si lavora su queste dimensioni, su quanto possiamo sentirci ferrati e di padroneggiare tali competenze.

Il punto è che prima di fare questo, se soffriamo di bassa autostima, dobbiamo essere CONSAPEVOLI CHE SIAMO PESSIMI INVESTITORI.

 

 

 

 

 

 

Bassa autostima: quando investiamo male la nostra psicologia

Il tempo psicologico quando hai una bassa autostima, viene investito per la maggior parte in pensieri negativi verso se stessi.

Puoi quindi lavorare su tantissimi aspetti, ma prima devi capire quanto pessima sia questa abitudine di gestire male il tempo psicologico.

Una bassa autostima dipende tantissimo dai pensieri che hai su te stesso e io credo questo sia il passo migliore con cui iniziare per poter poi avere dei veri miglioramenti e ritrovare un certo benessere interiore.

 

Si perchè la maggior parte di questo tempo, chi ha una bassa autostima, lo impiega per:

– autodenigrarsi

– criticarsi (l’autocritica è una delle manifestazioni più frequenti)

– confrontarsi con gli altri, giudicandosi inferiori

– vergognarsi

 

 

CLICCA QUI

e scarica gratis i video

per imparare a gestire al meglio

il tuo tempo psicologico

 

 

 

 

 

Il dialogo interno negativo ruba il tempo psicologico “buono”

Il dialogo interno negativo è un meccanismo sia causa che effetto di una bassa autostima.

Continuando a sentirti, pensarti o parlare a te stesso in modo negativo e denigratorio, non credi questo mood diventerà un’abitudine???

Investire energie e tempo in questo, ruba “tempo”, al TUO TEMPO CHE POTREBBE ESSERE “BUONO”.

Pensaci bene; se ripeti spesso a te stesso di essere inutile, inferiore o se hai costantemente pensieri negativi sulle tue capacità, è più probabile che continuerai a sentirti uno schifo che iniziare a lavorare su di te e migliorarti.

Cominciare ad accorgersene è però il primo passo.

Ovviamente non è semplice cambiare l’idea che hai di te stesso se non riesci per prima cosa a vederti con occhi diversi.

Per cui a volte dobbiamo riconoscere che una prospettiva esterna può velocizzare di molto il processo.

 

 

 

 

Se vuoi che ci vediamo ogni giorno, iscriviti qui

 

 

 

 

Strategie per aumentare la bassa autostima

 

#BLOCCA LE SCUSE

Prova a pensare alle ultime 3 settimane.

Quante volte ti sei detto: non ho tempo, sono troppo impegnato, non sono abbastanza bravo, sono troppo vecchio o giovane, sono ridicolo a fare una scelta simile alla mia età…

Le scuse ti trasportano alla deriva, dimenticandoti di prendere il meglio da ogni situazione.

Ogni scusa, è una paura mascherata da logiche seduttrici, che ti portano a pensare e ad auto convincerti, sempre, che è molto meglio lasciar perdere.

La verità è che non c’è nemmeno una ragione per cui non dovremmo almeno provarci! Inizia a vivere la tua vita a pieno.

Pertanto non lasciargli SPAZIO!

 

Per cui, ogni volta che ti dai o usi una scusa, scrivila e cerca di sostituirla con un pensiero dinamico.

Ex: il pensiero “Non ho tempo” diventerà> “posso prendermi un’ora, martedì pomeriggio, dalle 12.00 alle 13.00”.

 

 

 

#ORIENTA IL PENSIERO

Ri-orienta il tuo modo di pensare. Impara a considerare le tue capacità come qualcosa di mutevole.

Inizia nell’accettare che la tua mente può essere sviluppata e non è un sasso statico. I diversi stili mentali che ognuno di noi ha, modificano le proprie azioni, i propri obiettivi e anche la personale idea di successo e di forza verso se stessi.

Ogni stile mentale inoltre può cambiare l’importanza, la definizione e l’impatto di una esperienza fallimentare che potresti vivere nella tua vita.

 

Per cui allenati, cerca di non focalizzarti solo sul pensiero negativo, ma in modo dinamico aprirti altre opportunità.

Ovviamente all’inizio non riuscirai a scrutarne e a vederne molte, ma devi solo allenarti.

Basta mindset negativi negativi.

 

I mindset sono delle credenze, delle modalità che hai di interpretare la tua realtà.

Seppur credenze potenti, sono pur sempre qualcosa che deve essere seminato dentro la tua mente e che hai il potere di modificare. Per cui ricorda, non sei un sasso, ad ogni pensiero negativo puoi trovarne almeno 1 di positivo.

 

Ps: inoltre ricorda a te stesso che:

1 se è accaduto di aver fallito in qualche occasione, non significa che lo farai sempre
2 una bassa autostima non dura per tutta la vita se tu inizi a conoscerti, ad andare avanti, agire ed imparare
3 i giudizi negativi che rivolgi a te stesso molto probabilmente hanno origine da ciò che hai imparato e da ciò che ti è stato detto crescendo
4 allenati a sostituire il giudizio con una comprensione; sperimenterai un livello di libertà nuovo

Un abbraccio AG

 

 

 

 

Guarda i miei video sul mio canale

 

 

 

 

0