Crisi d’ansia: cosa sono, la mia esperienza

Anche io ho sofferto di crisi d’ansia.

Essere una psicologa, non significa essere immuni a questa “malattia”, anzi.

Il colpo mi è arrivato doppio. Faccio un passo indietro però, perchè fin da piccola pensavo di essere invincibile. Forte, determinata.

Poi la vita, mi ha messo davanti il conto e quel malessere che ho vissuto, i sintomi che ho provato sulla mia pelle, quella inconsapevolezza che avevo, quelle emozioni paurose e strane, i miei pensieri, mi hanno fatto vacillare.

 

 

Crisi d’ansia: sintomi, paure

Dal mio ebook “Stop Ansia e Panico”

(clicca qui per altri contenuti gratis)

 

Sono umana e anche io ho vissuto tanti momenti di paura a causa dell’ansia e degli attacchi di panico. Mi dicevo, sono una psicologa, dovrei capire cosa accade, dovrei sapere come gestire queste situazioni.

Ahimè invece, aver studiato queste cose, non mi ha scontato il prezzo che ho dovuto pagare.

Semmai, ha reso il percorso molto più tortuoso e in pendenza. Tutta questa cosa è durata molto tempo o probabilmente tutto il tempo che mi serviva per arrivare a fermarmi e iniziare a leggermi dentro….”

Di certo però, posso dirlo perchè provato sulla mia pelle, l’ansia porta un messaggio, ad ognuno di noi, come la mia, ha fatto con me. 

Non ti prendo in giro, quindi sarò molto diretta; tutti gli esercizi che posso spiegarti o le tecniche per bloccare un attacco di panico che ti insegno, come la tecnica della respirazionegli errori da evitare se hai ansia e panico, conoscere i giusti consigli per sconfiggere il mostro, o perchè e quando evitiamo i luoghi dove abbiamo avuto gli attacchi, andranno bene, anzi più che bene.

Saranno però strumenti effimeri se non inizi a entrare nell’ottica, che per cambiare questa situazione di ansia e panico, devi prima fare chiarezza dentro di te.

Ahimè non esistono migliorie senza fatica, senza allenamento o strategie che ti permettano di resettare tutto e tornare ciò che eri prima.

L’ansia arriva e ti cambia. E apri bene le orecchie: se nella tua vita va tutto alla grande, non avresti ansia o attacchi di panico. Devi esserne consapevole, perchè ansia e attacchi ci sono quando qualcosa non va!!!!!

Ovvio che, se non vuoi lavorare per capire e accettare questo messaggio, nulla migliorerà e rimarrai dove sei ora, con i medesimi sintomi. E anche la mia storia non ti aiuterà a stare meglio, tantomeno il percorso che ti spiego nell’ebook Psicomeditazione, in modo dettagliato, sulle pratiche di meditazione che uso.

 

 

Crisi d’ansia: la mia storia

La mia storia inizia in una nave, o almeno così pensavo.

Il mio primo attacco di panico l’ho avuto in crociera.

Era aprile del 2015 e con mia zia, avevamo deciso di fare una crociera nel mediterraneo. Avevo da pochi mesi aperto il mio studio. Aprivo una porta, ma dietro di me chiudevo un portone, grande e grosso.

Lasciavo un’esperienza di lavoro per così dire “pesante”, durata anni.

Ora, con il senno di poi, aver chiuso quel capitolo è stata una delle cose migliori della mia vita, ma al tempo, mi sembrava una grande sconfitta e dentro di me, c’erano molti interrogativi e dubbi.

Così l’idea di partire in crociera, non sembrava del tutto malvagia.

Inizialmente ero anche abbastanza entusiasta di partire; il rapporto di lavoro concluso, lo studio nuovo aperto, la morte di mia nonna avvenuta un anno prima, la scoperta di una relazione extraconiugale da parte di un membro della mia famiglia, il tumore di mia zia, l’inizio della scuola di specializzazione, una relazione amorosa travagliata, i pessimi rapporti con mia madre e il dolore di non riuscire a sentirmi amata da lei… tutto questo pesava, anche se non riuscivo a metterlo bene a fuoco.

Per cui pensavo che una partenza avrebbe aiutato a dissipare le idee che mi tormentavano, soprattutto in quel periodo. 

 

 

Crisi d’ansia: il primo attacco di panico

L’attacco di panico è arrivato una volta salita in nave.

Mentre facevamo le prove di evacuazione, è iniziato tutto. Il sole picchiava forte, era primo pomeriggio, la nave era stracolma, gente ammassata in fila, con i giubbotti salvagente.

Li mi è mancato un battito del cuore, respiro corto e dentro di me, una vampata è nata dallo stomaco. Come un vulcano in eruzione, ricordo di aver avuto la sensazione di avere dentro un qualcosa che saliva, che piano piano emergeva.

Una sensazione di caldo, mista a paura, angoscia, e a mille pensieri caotici e disorganizzati. Se penso a quel giorno e a quel momento, lo maledico e lo ringrazio allo stesso tempo. In quel momento non mi sentivo di avere forze, volevo solo andarmene e tornare a terra.

Ho cercato di mettermi all’ombra, mi sembrava di impazzire e volevo scendere a tutti i costi… Dal mio ebook “Stop Ansia e Panico” (clicca qui per altri contenuti gratis)

 

 

 

 

 

Stop ansia e attacchi di panico???

leggiti il mio Ebook  

STOP ANSIA E PANICO

clicca qui

 

 

 

ANSIA, COSA FARE

 

GUARDA VIDEO PER AUMENTARE LA TUA AUTOSTIMA

 

 

 

Seguimi sul mio canale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0
Ansia cosa fare. Psicologa Giada Ave. Ansia. Cosa fare quando si ha l' ansia? Devi conoscere l' ansia, capire quando arriva, contrastare i pensieri negativiAttacchi d'ansia. Psicoterapeuta Giada Ave. Tra i sintomi degli attacchi d'ansia c'è anche la nausea. La nausea è ansiosa quando hai tensione muscolare e ...