Come superare la depressione post partum

Molte neo mamme si chiedono come superare la depressione post partum, malessere che attanaglia e porta via le emozioni più belle della vita. Sono molte le donne che, dopo il parto, vivono momenti di difficoltà psicologica legati soprattutto all’enorme cambiamento che l’arrivo di un bimbo porta con sé. Tra queste donne alcune possono cadere nel tunnel della depressione post partum e vedere grigio, insopportabile, ogni giorno della loro vita, ogni impegno, ogni gioia, ogni sorriso. Ecco allora che occuparsi anche delle cose più insignificanti della quotidianità diventa difficile, al punto che lo stesso accudimento della propria creatura, diviene un compito immane, per il quale non ci si sente mai sufficientemente adeguati.

Come superare la depressione post partum? Dr.ssa Ave Psicologa. 5 strategie fondamentali per superare la depressione post partum

 

Come superare la depressione post partum

Quando incontro le mamme in un momento difficile, la maggior parte di loro mi chiede come superare la depressione post partum, per tornare ad essere felici e godersi il momento che stanno vivendo con il partner ed il bimbo appena arrivato. E’ normale aver paura e cercare di essere il genitore migliore del mondo, purtroppo però spesso non nasciamo pronti e perfetti per ogni sfida della vita. Accettarlo è il primo passo. Il secondo passo è contrastare l’eccessivo altruismo; mi spiego meglio. Impariamo a comprendere che sacrificare sempre e in modo eccessivo i propri bisogni, ci rende meno capaci di essere sereni e di rendere felice chi ci sta vicino, in questo caso il neonato. Il terzo passo è imparare a identificare quali sono i pensieri disfunzionali che abbiamo dentro la nostra mente, e imparare a identificare la correlazione esistente tra pensiero-emozione-comportamento. Quarto e ultimo passo, ma non meno importante è comprendere e riconoscere, i pensieri legati alla bassa autostima (un esempio? pensieri come “Mi sento in colpa perché lavoro”, “Se a volte sbaglio nell’accudire il mio bambino, significa che non valgo nulla”, “Non riesco a fidarmi del mio solo giudizio”, etc…).

 
 
 

SEGUI I MIEI POST GIORNALIERI SU INSTAGRAM

Ansia e paura, Psicologo San Donà di Piave, Dr.ssa Giada Ave

Sentirsi grassi guardandosi allo specchioFotogrammi dell anima: un libro di storie per crescere. Psicologo Dr.ssa Ave. Un libro di 9 storie, che ti aiutano a riflettere, crescere, comprenderti