Psicologia Dopamina e umore: l’importanza della dopamina

Psicologia Dopamina e umore: la dopamina è un neurotrasmettitore rilasciato dal cervello e svolge una serie di funzioni molto importanti per ognuno di noi in molteplici aspetti, come il movimento, la memoria, la ricompensa piacevole, il comportamento, la cognizione o l’attenzione, il sonno e l’umore. L’eccesso e la carenza di dopamina nel proprio corpo, però, può provocare stati di malattia non solo a livello fisico, ma che possono intaccare la sfera psichica. Quando il livello di dopamina, infatti, è troppo basso, puoi iniziare a sentirti depresso, attivando la perdita di interesse per ogni cosa che fai.

 

Psicologia Dopamina e umore: l'importanza della dopamina

 

Psicologia Dopamina e umore: cos’è la dopamina

La Dopamina è un neurotrasmettitore creato e rilasciato dal cervello, che ti fa sentire bene. Partiamo dal presupposto che nel nostro cervello sono presenti molti neurotrasmettitori e alcuni di essi, in particolare la dopamina, la noradrenalina e la serotonina, regolano il tono dell’umore. Ci sono dei momenti della vita in cui si può presentare uno squilibrio tra il rilascio e la ricaptazione di queste sostanze, che determina la carenza dei mediatori nello spazio sinaptico, e genera malattie, tra cui molto spesso lo stato depressivo.

La dopamina controlla principalmente la concentrazione, l’attenzione, l’euforia, l’attività psicomotoria, l’energia, le motivazioni, le funzioni cognitive. La carenza di neurotrasmettitori, come appunto la dopamina, la noradrenalina e la serotonina, determina una riduzione dell’attività psicomotoria e dell’energia psichica, perdita d’interessi, riduzione della capacità lavorativa. Non è comunque possibile attribuire un’azione specifica e selettiva ad ogni singolo neurotrasmettitore, e il ruolo svolto nell’organismo, è la risultante della loro interazione. Altresì le cause di queste alterazioni dei mediatori chimici, possono essere dovute a fattori costituzionali, ambientali o alla prolungata esposizione a situazioni stressanti (Associazione per la Ricerca sulla Depressione – Torino). Studi molto recenti, inoltre, portano a ritenere che la deplezione delle monoamine non riduce direttamente il tono dell’umore, quanto piuttosto aumenta la probabilità di soffrire di un episodio depressivo clinicamente significativo (Luca Pani).

 

Psicologia Dopamina e umore: dopamina e depressione

Che la dopamina fosse in qualche modo implicata nell’insorgenza della depressione lo si era compreso da tempo. Quando parliamo di depressione e dopamina, per comprendere la correlazione esistente in questa diade, è fondamentale comprendere come alterazioni di dopamina nel corpo, e l’interazione con altri neurotrasmettitori, può provocare cali del tono dell’umore.

Uno studio presentato in occasione del 42° Congresso della Society for Neuroscience a New Orleans, aggiunge nuovi dettagli del rapporto tra dopamina e depressione, aprendo la strada a nuove strategie per contrastare il disturbo psichiatrico più diffuso al mondo. I ricercatori del Mount Sinai Medical Center di New York, hanno osservato che l’alterazione del funzionamento dei neuroni dopaminergici coinvolti nel sistema della ricompensa, incide significativamente sul tono dell’umore e sul comportamento. Mi spiego meglio, l’animale evidenziava uno stato depressivo quando l’attività dei neuroni controllati dalla dopamina veniva stimolata, mentre tornava a livelli di tono dell’umore normale quando tali neuroni venivano inibiti. Direi un buon incentivo per ampliare ancor di più le ricerche mirate sul sistema della ricompensa, ai fini di migliorare le terapie antidepressive esistenti.

 

Psicologia Dopamina e umore: come aumentare o mantenere un livello stabile di dopamina

Di seguito alcuni metodi per aumentare o mantenere un livello di dopamina adeguato nel tuo corpo.

  • Alimentazione è opportuno utilizzare e mangiare cibi contententi un alto livello di tirosina. Il corpo per produrre dopamina, ha bisogno di tirosina, anche chiamata carburante di felicità. Cosa contiene tirosina? Mandorle, avocado, banane, latticini a basso contenuto di grassi, carne, pollame, fagioli e semi di zucca.
  • Attività fisica fai esercizio in modo regolare, non solo per aumentare i livelli di calcio nel sangue, ma l’esercizio fisico produce dopamina. Cammina, corri, pratica un corso, qualunque attività aiuta. Anche un momento di rilassamento, attraverso il rilascio di endorfine, stimola l’aumento di dopamina.
  • Definisci un obiettivo essendo la dopamina collegata al piacere, e sostanza chimica cerebrale edonistica, raggiungere obiettivi importanti per se stessi è un modo di incrementare il livello del piacere, connesso al livello di dopamina.
  • Dormi in modo sano, regolare e a sufficienza. Il tuo cervello usa poca dopamina quando stai dormendo; ciò ti aiuta ad aumentare la tua riserva per il giorno dopo.

Psicologia Dopamina e umore – Dott.ssa Giada Ave Psicologa

 

 

Curare l'ansia San Donà di Piave:

Cos'è la depressioneTi amo da morire significato: che significato dare a questa frase?